sabato 25 febbraio 2012

CORSO CICLISMO-SCUOLA: ARCELLI: ''PEDALARE MIGLIORA LE PRESTAZIONI SCOLASTICHE''
http://www.youtube.com/watch?v=gww75ymTV7w

http://www.radioasso.it/


Il ciclismo e' uno sport di tenuta e resistenza che, e' provato, influisce al meglio sul rendimento scolastico: lo sforzo prolungato crea un equilibrio psico-fisico che ottimizza le capacita' di concentrazione e apprendimento dello studente con indubbi benefici sui risultati raccolti in classe'': il professore Enrico Arcelli, medico-preparatore docente all'Universita' di Milano, ha riassunto cosi' il valore indubbio della disciplina a due ruote ecologiche durante il primo incontro del corso ''Ciclismo-Scuola'' organizzato dalla societa' sportiva Comolagobike sotto l'egida degli Assessorati all'Istruzione e allo Sport della Provincia di Como.
''Il doping e' deleterio per l'organismo: l'efficacia dei controlli, che ha gradualmente colmato il ritardo con la rincorsa a sempre nuovi farmaci vietati, ha il duplice obiettivo di tutelare la salute del corridore e di mutarne l'approccio culturale basando sulle sole sue capacita' la realizzazione di prestazioni agonistiche di rilievo. Ormai barare non paga: molto meglio gioire per un successo quando e' ottenuto con abnegazione e convinzione in se stessi'': ha proseguito Arcelli - attualmente consulente per la dietologia del team Astana di Roman Kreuziger e Francesco Gavazzi - davanti a 150 ragazzi dell'Istituto di Istruzione Superiore ''Jean Monnet'' di Mariano Comense.
Concetti nitidi arricchiti da una disamina capillare dell'alimentazione articolata sui benefici della dieta ricca di frutta e verdura - ''molti atleti anche di nome hanno perduto occasioni di migliorarsi evitando a tavola ortaggi e frutti della propria terra'' ha analizzato il relatore - e sull'equilibrio di carboidrati e proteine all'interno di un percorso quotidiano articolato in cinque pasti per dosare l'apporto delle 1400 kcalorie mediamente necessarie a ogni individuo nell'arco delle ventiquattr'ore.
Attento il monito a evitare alcolici e al cosiddetto junk food: fritti e grassi idrogenati tipici dei dolci confezionati sono un rischio costante per i giovani.
Giovani che hanno mostrato interesse con domande a tema ad Arcelli - capace in carriera di portare 24 atleti a conquistare un'oro olimpico - oltre a fornire un'ampio e rassicurante riscontro numerico nella pratica costante di una disciplina sportiva.
Mariano Comense (Co), 22 febbraio 2012per ulteriori info rif cell. 347/2821670

http://blog.libero.it/ACRonlus/view.php

Nessun commento:

B.pioggia e b.mercoledì con b.lav e b.app.