Poesia.. poesie.. dedicate ad una donna unica.. se sapesse perdonare..2018/2019

Ciaooooo dall'Acr
Poesia? Magia!
Il pensiero di te è la miglior poesia!
Abbi cura della mia grandissima amica..
Siamo un unico destino.. nel rispetto reciproco..
Ama chi ti ama ..Amica Sincera e leale..
fuggi chi ti sfugge, e ama .. di amicizia ..
Sincera e disinteressata..
chi x te si strugge.. sei unica ..
ancora grazie x la bella sorpresa!
Hai superato la mia + rosea aspettativa!
Dio te ne renda merito.
https://isolinolombardo.blogspot.com/
...ciao da Sremo ldmo.. e 🤗😇gde

G.d.e... 🔥🍀 Ldmo
Poesia dell'anima e di vita
Adoro la tua gioia quando mi senti..
sei nel mio cuore, vivi nella mente mia
.. mi immergo nella tua anima... 6..
Mi manchi e ti penso bella e innamorata
della vita ... Sanremo-Milano.. mi parlano di te!
Anonima Amica Cara e Sincera.

2019...Sessantun'@nni!

Il traguardo sembrava..lontano
... eppur piano.. piano.. volando
trascorsa è gran parte di vita vera!
.. in un lampo.. ne son 61.. anni..
La sorte ha regalato un oceano d'ore
.. è giusto quindi " grazie o Signore"!
Lavoro, marito e figli.. cresciuti?!
Certo son doni.. dall'Alto venuti
e.. magnifici eventi... Vissuti!
Rose, sospiri e qualche spina
.. fin ancora ieri o l'altra.. mattina.
Cmq fin'ora al Signor si canta..
GRAZIE.. aiutaci o Dio.. a conservarla.
Siamone certi in futuro.. sempre..
avremo ... contro il male un bene
.. un rifugio sicuro!

Anonimo di Capodanno..

Poesia del natale 2018
A una cara e simpatica
.. AMICA vera
L'UNICA sincera
La migliore
Quella dell'@nima e del cuore!
G.d.e.b vera... e anche sincera
la LDMO e il sole della vita!
Ciaooooo
dall'Anima e ..!

Ok! Sei bella e.. UNICA.. sono rose?!.

..e ..non per quel filo di trucco.. che porti.. ora!
Sei bella per quanta vita ti è passata addosso,
per i sogni che hai dentro .. che ho cosciuto
e che ora non conosco... più ..ma che indovino!
Bella per tutte le volte che toccava a te,
ma per difendere la tua libertà... avanti il prossimo.
Per le parole spese invano.. i dubbi.. " morto un Papà"..
e per quelle cercate lontano da me.
Per ogni lacrima scesa.. che io cieco non vedevo...
e per quelle nascoste di notte dopo il lavoro..o durante..
al chiaro di luna complice di un traguardo .. raggiunto.
Per il sorriso che provi, ricordando i teneri momenti..
le attenzioni che non trovi.. lontano da me,
per le emozioni che senti .. (ma l'amicizia o il sesso!?..
non sono l'amore .?!).. e la speranza che inventi x te tesoro
Sei bella semplicemente, perché sei BELLA dentro...
come un fiore raccolto in fretta, piena di dubbi..
per la delusione .. e quello che tu pensavi..
un dono inaspettato, come uno sguardo rubato..
un tradimento.. subito.. un abbraccio sentito..
ma respinto con sdegno e viltà!
Sei bella .. lo sei sempre stata.. lo sarai sempre..
e non importa che il mondo sappia,
basta che tu ne sia certa.. convinta!
Sei bella davvero, nonostante il sortilegio voluto da zia..
ma solo per chi ti sa guardare.. come me.. mi dicono che
non ci credi più.. smentiscili e cerca.. nonostante tutto..
di vincere l'orgoglio ..e torna ad amarmi .. come io ti amo..
dopo molti anni.. e non pochi affanni.. superati di slancio!
Perdonami.. dimentica l'orgoglio...e.. sapendo
che mi hai amato.. torna ad amarmi come un tempo...

risorgeremo .. come ho auspicato.. se sono rose!

..libera interpretazione di Rio.. per Repo!
..grazie .. ad "Alda Merini"

#Noallaviolenzasulledonne#
Invialo alla donna della mia vita o lei .. e..!?

Paoesia... Animata..
Tu 6 sublime.. tonica e vivificante per il mio cuore
Una tenera anima e cara poesia.. sempre la migliore dell'universo❣. L'infinito...🤗😇🍀
Vivimi 🐯 amica reale e regina di fiori del nostro cuore.
Sei di fianco a me ..nella nostra anima ... Nella mente!
è Natale 😇 e' Pasqua di resurrezione insieme.. ma dolce..✈
come un oceano di amicizia.. m'è caro.. che tu mi sia vicino
M'è gratificante il tuo Ego.. vero, sacro e profano🚸🚺
Sei una meravigliosa realtà una fervida fantasia
Buona notte dolce creatura aspettami nei tuoi sogni💻


http://appuntamentiacr-onlus.blogspot.com/

EI FU! Rosa blu.
In sogno mi appare .. Lei.. UNICA leggiadra!
La bacio delicatamente.. sfiorandole le labbra..
..ricambia il bacio con passione .. inusuale..
Aderisce a me.. come un guanto.. è seta..
..il suo bel corpo è una tenera promessa ..
..io penso alla sua anima bella e mi... sciolgo.
Ciao scienziata abbi cura di te.. nn rendere vani
..i miei sforzi per darti un'idea di come sarai..
quando innamorata ti pentirai di non essere
stata attenta alla.. lezione.. vivi ..gioia delicata.
Anonimo.. amico fedele

venerdì 30 luglio 2010

COMUNE DI MILANO... PRIMA INFANZIA. MOIOLI: “QUALITÀ ELEVATA IN TUTTI I NIDI MILANESI” .. a cura di ACR-Onlus...

Milano, 30 luglio 2010 – “Questa amministrazione ha fatto della qualità e della capillarità dei suoi servizi per la famiglia uno dei punti centrali del suo programma; la nostra offerta di posti nido, anche grazie all’incremento del sistema pubblico-privato, è tra le più alte in Italia, ben superiore agli standard stabiliti da Lisbona, a conferma di un vero e proprio ‘modello’ di supporto alla famiglia e alla genitorialità, che domani verrà premiato a Fiuggi con il riconoscimento a Letizia Moratti di “Sindaco difensore della Famiglia”.
E’ quanto dichiara oggi l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli in relazione al sistema integrato pubblico-privato dei servizi per la prima infanzia.
“Il Comune di Milano non ‘dirotta’ nessun bambino della città nei nidi privati. Le famiglie milanesi, infatti, al momento della domanda di iscrizione possono indicare quattro nidi, come opzione di scelta trastrutture pubbliche e private. Si tratta di una decisione libera. Quest’anno, su 6.972 nuove domande di iscrizione, 1.065 famiglie hanno espresso come prima scelta il nido comunale accreditato, e altre 1.228 hanno indicato, sempre al primo posto, il nido privato accreditato. Il numero dei bambini che trovano un posto in una struttura privata o accreditata è quindi il risultato di una scelta ragionata e consapevole delle famiglie, a conferma della fiducia che esse nutrono anche nelle strutture accreditate, che garantiscono qualità e professionalità, riconosciute dai genitori al momento della scelta”. “Quest’anno sono stati 539 i posti in più offerti alle famiglie milanesi – prosegue l’assessore - e sono tre i nuovi nidi che apriranno a settembre.
Il sistema pubblico-privato sta dimostrando di poter rispondere alle esigenze delle nostre famiglie, all’interno di un processo di continua crescita e miglioramento dei servizi per la prima infanzia che il Comune ha intrapreso negli ultimi anni, e che proseguirà in futuro. Ad oggi la lista d’attesa per un posto nido conta 582 bambini, ma i posti già disponibili sono 641, 295 nei nidi comunali, 108 in quelli accreditati e 238 nei nidi privati, a seguito di rinunce o iscrizioni multiple. Tutte le richieste presentate saranno quindi soddisfatte in tempi brevi, proprio grazie all’integrazione tra pubblico e privato”. “La ‘scarsa qualità’ attribuita ai nidi accreditati è una completa falsità – commenta l’assessore – perché nella delibera regionale del febbraio 2005
sono indicati chiaramente i requisiti stabiliti dalla Regione Lombardia necessari per poter accedere all’accreditamento. Si tratta di requisiti che garantiscono qualità e formazione elevate per tutto il personale della struttura dei nidi privati accreditati e delle cooperative, dal coordinatore agli educatori, che al pari di quelli comunali devono essere in possesso di un diploma o di una laurea, e di competenze di alto profilo.
Ogni nido, inoltre, deve garantire il possesso dei requisiti previsti da norme vigenti in materia di urbanistica, edilizia, prevenzione e sicurezza. Con l’accreditamento tutto il sistema dei nidi viene costantemente
monitorato attraverso indicatori e standard qualitativi e quantitativi”. “Il modello pedagogico adottato dal Comune di Milano negli ultimi anni è stato potenziato e rilanciato anche attraverso corsi di formazione, spesso tenuti in loco, dall’Università Cattolica e dall’Università Bicocca, i due atenei che a Milano insegnano e dibattono sui modelli pedagogici e offrono i corsi di laurea per la formazione degli educatori. Sono già in corso momenti di ulteriore formazione e riqualificazione del personale”. “La Regione Lombardia – aggiunge Moioli - ci sostiene nel processo di accreditamento e di eliminazione delle liste di attesa con un contributo
economico di quasi 5 milioni di euro per il triennio 2010-2012, approvato con delibera regionale nel febbraio di quest’anno e inserito nella delibera comunale di approvazione del piano triennale per la prima infanzia (giugno 2010), per acquistare posti nido nelle strutture private che, in possesso degli standard qualitativi richiesti, sono state accreditate, integrando così l’ampia offerta comunale, senza far gravare ulteriori costi sulle famiglie milanesi”. “Per quanto riguarda invece il progetto Tagesmutter, questa amministrazione nel febbraio 2010 aveva richiesto la disponibilità di posti nido da convenzionare con la Coop. La Casa Tagesmutter. Tuttavia, la cooperativa ha ritenuto, per ora, di non offrire posti convenzionati, in attesa di procedere a una riorganizzazione interna, necessaria per poter acquisire l’accreditamento comunale”. “Infine – conclude l’assessore – ribadisco che nulla è stato negato o sottratto ai genitori milanesi in termini economici o di qualità dei servizi. Alcune famiglie, infatti, pur avendo ricevuto l’assegnazione di un posto in base alla preferenza indicata, preferiscono attendere gli spostamenti conseguenti ai trasferimenti al fine di ottenere l’assegnazione alla struttura di prima preferenza. Non appena possibile, queste richieste
di trasferimento verranno soddisfatte”.

Ufficio Stampa e Comunicazione
tel. 02 87392826-3402707829-3394523017
http://www.acraccademia.it/
delfino-sk@libero.it
sergio.merzario@acraccademia.it
http://blog.libero.it/CENTRORICERCHEVA/view.php?id=CENTRORICERCHEVA&pag=2&gg=0&mm=0
 
http://www.treviglioprimo.it/pag/SOMMARIO.htm

lunedì 19 luglio 2010

COMUNICAZIONE: IDEEE ITALIANE e Sviluppo economico e capitale sociale.. a cura di Acr e Cinzia Alessi con la Giornalista Ketti Concetta BOSCO!

 A.M.C.I. Associazione Medici Cattolici Italiani.. Sezione di Milano
... riceviamo e pubblichiamo!
SULLA NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLA SANITA’ LOMBARDA
(alcune considerazioni della Sezione di Milano dell’Associazione Medici Cattolici Italiani)
L’allarme circa il metodo di scelta dei nuovi direttori generali della sanità lombarda per i prossimi tre anni, sta suscitando polemiche per il persistere di difetti strutturali legati al vecchio sistema di lottizzazione politica. A questo proposito la sezione ambrosiana dell’Associazione Medici Cattolici Italiani ripropone le considerazioni già espresse in un recente documento sul tema “A proposito del sistema sanitario della Regione Lombardia” che così recitava:
-“ l’attuale organizzazione del sistema sanitario della Regione Lombardia è stata originariamente motivata dall’intenzione di rimediare ad alcuni gravi difetti tipici della gestione pubblica delle istituzioni sanitarie, sostanzialmente riducibili all’inefficienza di tali istituzioni, ossia all’esorbitante spreco di risorse non solo materiali, ma anche di personale che le caratterizza;
- causa non secondaria dell'inefficienza del sistema sanitario pubblico è stata la sua gestione “politica”, nel senso deteriore del termine, per cui la selezione del personale– specialmente quello con compiti di responsabilità amministrativa – è stata sempre attuata secondo criteri riconducibili non tanto alla competenza professionale, quanto alla appartenenza partitica e al peso dei “voti” acquisiti nelle elezioni regionali.
Per rimediare a tali difetti sono stati attivati dai responsabili della sanità lombarda principali rimedi come le modalità di finanziamento delle istituzioni sanitarie pubbliche da parte dell’amministrazione regionale e l’accreditamento di istituzioni private, così da lasciare ai cittadini la facoltà di scegliere liberamente, ossia senza aggravio di spesa a proprio carico, tra il servizio “pubblico” e quello “privato”. Mentre il primo rimedio intende essere uno stimolo interno all’efficienza delle istituzioni pubbliche, al fine di incrementarne la produttività, il secondo si propone di far leva su uno stimolo esterno, istituendo un regime di concorrenza tra le istituzioni sanitarie pubbliche e private. Una concorrenza però avrebbe dovuto basarsi anche sulla scelta del personale medico e amministrativo in base alla meritocrazia e alla professionalità, criteri attuati nelle strutture private che pertanto sono cresciute con maggiore rapidità rispetto al pubblico”.
Questa metodologia di scelta secondo criteri partitici e in base al “peso” dei voti acquisiti, sembra, a giudicare dalle dichiarazioni riportate dalla stampa, ancora vincente. Peccato perché le nuove nomine per i posti più ambiti ai vertici di ospedali e Asl dovrebbero essere l’occasione per cambiare e ridare il primato alla competenza per quanto concerne la selezione del personale medico e amministrativo e non l’espressione del potere politico, di fazioni partitiche o gruppi di interesse. La logica mercantile anche nella suddivisione delle poltrone nelle strutture sanitarie è incompatibile anche con i principi dell’etica professionale medica..
Un autorevole stimolo al cambio di mentalità proviene anche dal magistero ecclesiale, in particolare dalla recente enciclica Caritas in Veritate di papa Benedetto XVI. I due principi etici complementari – di sussidiarietà e di solidarietà – riproposti dall'enciclica esigono, anche nella scelta del personale ospedaliero, di affrontare i cambiamenti prescritti dalla legge regionale con il solo obiettivo di realizzare il bene comune, lontano dalla visione utilitaristica dei gruppi di potere.
Edoardo Caprino.. Resp. ufficio stampa AMCI Milano Tel. 3395933457 Email edoardocaprino@yahoo.fr  
http://oscarinternazdellapoesia.blogspot.com/



http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001739132924#!/home.php?sk=lf




http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html
http://www.youtube.com/watch?v=iPfmhyf3gE0&feature=player_embedded
 

http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html
http://www.youtube.com/watch?v=RPIxYE20ZwM


http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html
http://www.youtube.com/watch?v=kQEANyj6I5E&feature=related










 






 Premiazione Oscar Int. ACR-ONLUS contro il BULLISMO Scuola Primaria di Via
Valdagno vince per la 2a volta l'Oscar
e la Coppa Città di Milano
http://www.acraccademia.it/




Premiazione Oscar Int. ACR-ONLUS contro il BULLISMO
Scuola Primaria di Via Valdagno vince per la 2a volta l'Oscar
e la Coppa Città di Milano http://www.acraccademia.it/
La direttrice ringrazia la Giuria Acr - Onlus e i Soci!







http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html


http://www.acraccademia.it/

 http://acraccademia4658.blogspot.com/



OSCAR Poesia e Artisti



2009/2010 Scuola Primaria Valdagno

"CONTRO il BULLISMO"

Premio SCUOLE 27/10/2010 h 14/14,30

Sono intervenuti:
Pasquale Salvatore Presidente della Giuria che ha inviato il seguente saluto:
Care Amiche e Cari Amici,
mi scuso per l'assenza dovuta ad un contrattempo dell'ultima ora, ma voglio ugualmente trasmettere i miei sentimenti di vicinanza in occasione del concorso internazionale di poesia contro il bullismo. Devo ringraziare ACR ONLUS per il lavoro di promozione e sensibilizzazione contro il bullismo perchè solo con l'ascolto, la comprensione e il dialogo è possibile scoprire i veri valori che ci devono animare nell'azione quotidiana. A Voi ragazze e ragazzi dico che rappresentate il futuro di questo Paese e non sciupate neanche un giorno della Vostra giovinezza in inutili rincorse verso ciò che non rappresenta nulla, ma dedicatevi a cause nobili per lasciare il Vostro segno e la Vostra testimonianza.
                                                                                       Pasquale Salvatore

Sergio Dario Merzario Presidente ACR-Onlus
Concetta Ketti Bosco Vice Presidente ACR-Onlus
Manfedi Palmieri Presidente del Consiglio Comunale di Milano.. che ha inviato un breve saluto
Don Gino Rigoldi Cappellano del BECCARIA(Carcere minorile)che ha inviato un breve saluto
Un allenatore di calcio (Esordienti) e una mamma (Bruna della Parr. Madonna dei Poveri di Via Osteno)
http://www.acraccadedemia.it/


http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html




E poi..
... una mega COMMEDIA di realtà e di VITA? Sì grazie vai a vedere "NOI CI PROVIAMO"!

http://www.youtube.com/watch?v=x-W-GKL9Se0

http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html
.. acr con il suo volontariato.. http://www.acraccademia.it/

‘IDEE ITALIANE’, NASCE IL PRIMO OSSERVATORIO SULLA CULTURA DEL PAESE.
MORATTI: “MILANO LABORATORIO D’INNOVAZIONE”
Milano, 14 ottobre 2010 – “Sono orgogliosa dell’opportunità che viene offerta a Milano di essere al centro di un dibattito ai massimi livelli
sulle idee. Credo che questa sollecitazione alla responsabilità delle
istituzioni, pur nelle difficilissime condizioni in cui il nostro Paese,
come altri, si trova a vivere, debba essere raccolta. Il presidio dello Stato è fondamentale ma l'apporto dei privati in una fase in cui le imprese sentono questa social responsability è un'opportunità da cogliere”. Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti intervenuta, questa mattina, all'auditorium Pirelli HQ, alla presentazione di ''Idee Italiane'', il primo osservatorio sulla cultura del Paese, promosso dalla Fondazione per l'Istituto Italiano di Scienze Umane, in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera e sostenuto dalla Fondazione Cariplo e dalla Fondazione Pirelli.
Presenti umanisti e scienziati, scrittori e registi, giornalisti ed editori, responsabili di istituzioni e di centri di ricerca, amministratori e imprenditori della cultura per confrontarsi sul futuro dell’Italia e della sua cultura.
“Sul superamento della frattura - ha continuato il Sindaco - tra sapere umanistico e scienze Milano può dare un contributo. E questo convegno è la testimonianza della vivacità intellettuale della nostra città dove la cultura è sinonimo di innovazione e dove si elaborano le tendenze culturali che poi prendono piede in tutta Italia e anche all’estero”. “In questa città la capacità di coniugare arte e scienza come unicum di
cultura fa parte del nostro dna. Milano può raccogliere la sfida", ha concluso il Sindaco lanciando un appello a non disperdere le risorse. "Anche nella cultura abbiamo bisogno di consolidare quanto di positivo già c'è. L’innovazione come metodo di lavoro: è questo il compito da perseguire, un compito a cui dedicarsi tutti i giorni, ognuno nel propriocampo, ognuno con le proprie responsabilità e con le proprie competenze”.
http://www.acraccademia.it/
 Sviluppo..
Quanto il capitale sociale incide sulla crescita e sviluppo di un territorio? Il capitale sociale, si riferisce a tutte le caratteristiche dell’organizzazione sociale – la fiducia, le norme, le reti – che possono servire a rendere la società più efficiente, facilitando le azioni coordinate dei suoi membri.
( Putnam, 1993).
Il capitale sociale può essere di tipo bonding e bridging, la loro combinazione è in grado di creare continue strategie orientate al cambiamento. Il capitale sociale bonding, deriva da legami forti, per esempio di parentela, rapporti amicali, funziona da collante sociale, facilita lo sviluppo di reciprocità e solidarietà all’interno di un distretto, utile a rafforzare l’identità e la lealtà verso il gruppo per questo è considerato di tipo esclusivo nei confronti di coloro che stanno al di fuori di quel gruppo o distretto.
Il capitale sociale di tipo bridging deriva da legami deboli, crea contatti significativi con l’esterno e facilita la diffusione di flussi informativi, è detto di tipo inclusivo, è considerato un moltiplicatore di risorse e può generare identità e relazioni di reciprocità più ampie e diffuse di quelle già esistenti, consente capacità di adattamento e sviluppo esogeno.Il capiale sociale è anche una risorsa personale, che deriva dal tessuto di relazioni cooperative in cui questa è inserita. I tessuti che generano capitale sociale sono caratterizzati da una certa chiusura e continuità dei rapporti, riconoscimento reciproco delle persone implicate (non sono semplici rapporti spot di mercato, per esempio). Da questo punto di vista il capitale sociale è un dato dell’organizzazione sociale, è il potenziale dell’azione cooperativa che questa mette a disposizione delle persone e costituisce una specie di bene pubblico che vale nella rete di persone implicate, questo bene pubblico viene identificato come bene collettivo per la competitività.
(Bagnasco A.)
Il capitale sociale è costituito da ciò che una persona possiede a livello relazionale: una persona che possiede un maggior tessuto relazionale ha maggiori opportunità rispetto a una persona che non conosce nessuno e anche a parità di livello di tessuto relazionale ci saranno altri elementi che differenzieranno le singole situazioni (come la forma delle reti e le opportunità pratiche che generano). Quindi il capitale sociale proviene dalle relazioni durature nel tempo che hanno alla base la fiducia. Bagnasco sviluppa il suo studio sul capitale sociale focalizzandosi principalmente sullo sviluppo locale, in quanto riconosce il fatto che il capitale socilae, può svolgere un ruolo significativo per lo sviluppo di un territorio. Parte dal presupposto che la maggiore o minore imprenditorialità, dipende dalla capacità degli individui razionali di sfruttare le opportunità e i vincoli offerti dal contesto locale. L’imprenditorialità è un fattore determinante dello sviluppo locale e da essa dipende la competitività di alcune aree rispetto che ad altre (Bagnasco, 2006).
Secondo il “paradigma dell’azione” (Boudon, 1984), la spiegazione dei fenomeni sociali, deve essere cercata osservando come alcune condizioni generali determinano situazioni particolari, come gli attori implicati definiscono tali situazioni e sviluppano strategie adattive ed infine gli effetti che questi producono con le loro interazioni. (Bagnasco, 2006).
Il capitale sociale è necessario per lo sviluppo del territorio e per permettere alle capacità dinamiche di riformare, creare, integrare e combinare le risorse locali e le opportunità. Le reti, i gruppi, le comunità di pratica, sono un elemento importante e quasi indispensabile, devono fungere da tramite verso gli enti pubblici, che devono essere ricostruite, ripensate, ricombinate, devono porsi tra gli obiettivi la modifica delle aspettative e delle routines della produzione attraverso il benchmarking e la collaborazione di attori privati. Sono le reti che devono rendere dinamico il capitale sociale.Con le capacità dinamiche, il capitale sociale diventa un veicolo fondamentale per innovarsi e necessario per evitare un‘inerzia socio-istituzionale, un effetto lock-in.
Monza 30/06/2010
C.Alessi
c.alessi@capmus.unimib.it
Dott.ssa in Scienze dell’Organizzazione
http://promo.buyvip.com/IT/Christmas/2010.html
Ufficio Stampa e Comunicazione
tel. 02 87392826-3402707829-3394523017
http://www.acraccademia.it/
delfino-sk@libero.it
sergio.merzario@acraccademia.it

venerdì 16 luglio 2010

venerdì 16 luglio 2010


Spett.le

NIMS SPA
VIALE NAVIGAZIONE INTERNA ,18

35129 PADOVA PD
TEL. 049 8285100
NEWIMS@NEWIMS.IT



Raccomandata RR.



Oggetto: disdetta contratto MACCHINA LAVAZZA pratica
n° 2550971 del 22/12/2008, comm. 140698R!





Con ns meraviglia in data 15 luglio 2010 abbiamo ricevuto una costituzione in  mora che Vi contestiamo!
Il 22 dicembre 2008, Acr Accademia ha sottoscritto un accordo con Voi per la fornitura di caffè in cialdine e una macchina del caffè Lavazza, e finora, pur con qualche ritardo ha sempre pagato quanto pattuito, poichè non consumiamo tutto il caffè che ci fornite ed essendo un pò in difficoltà come Associazione avevamo pattuito per via filo che appena finita la fornitura vi avremmo versato in un'unica soluzione la rate previste e ci avreste fornito altre cialdine. Ora di punto in bianco senza alcun sollecito (salvo sia andata smarrita la
lettera.. come in questo caso che ci è perveuta in forte ritardo dal 1° al 15 luglio u.s.) ci inviate una proposta che non possiamo accettare. Noi vorremmo continuare il ns discorso che c'è da due anni e se siete d'accordo ci impegniamo a proseguire la rateizzazione pattuita in caso contrario Vi rendiamo la macchina, DISDETTANDO IN CONTRATTO IN ESSERE, dopo aver consumato le ultime cialdine e non siamo per nulla d'accordo di pagare una mora o interessi di mora su un servizio non ancora ultimato.

Vi preghiamo di accettare la ns proposta e di risponderci via mail a
INFO@ACRACCADEMIA.IT, acr-onlus@libero.it
Ci scusiamo per l'accaduto!
Il responsabile ACR-Onlus
(nel frattempo abbiamo avuto serie difficoltà economiche e ci siamo trasformati in OLNLUS)

sergio dario merzario
0287392826
3402707829
http://www.acraccademia.it/
Colgo l'occasione per porgere i migliori saluti.


Sergio MERZARIO PERSIDENTE DI ACR-ONLUS
via delle forze armate 249/d
20152 Milano
0287392826 3402707829

mercoledì 14 luglio 2010

“L’ALFA ROMEO TORNI ALL’ORIGINE E RECUPERI LA DICITURA “MILANO” NEL SUO SIMBOLO” a cura di Acr!

Milano,  luglio 2010 - “L’Alfa Romeo deve tornare all’origine e comprendere nel suo simbolo il nome “Milano”: il sindaco e il presidente del Consiglio comunale intervengano ufficialmente e formalmente con la presidenza della storica azienda perché provvedano alla riedizione del marchio". Lo ha dichiarato Pasquale Salvatore, capogruppo UDC in consiglio comunale e neo coordinatore cittadino presentando una mozione in occasione delle celebrazioni del 100° anniversario dell’Alfa Romeo.

“Il grande successo di pubblico per le numerose manifestazioni a cornice del 100° anniversario dell’azienda, che è stato celebrato il 24 giugno, dimostrano il profondo affetto che i milanesi provano per l’Alfa Romeo, la sua storia, il suo marchio e le sue automobili”.
“L’UDC - conclude Salvatore - si fa quindi portavoce di questo sentimento diffuso e chiede che vengano attivate tutte le vie istituzionali affinché il nome “Milano” torni a essere immortalato nel marchio dell’Alfa Romeo, così com’era in origine”.
Contatti.. SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Alessandro D’Angelo 02/62499939 - 329/4139226
http://www.acraccademia.it/
delfino-sk@libero.it
sergio.merzario@acraccademia.it
ketti bosco-0287392826-3394523017
sergio dario merzario tel cell 3402707829

martedì 6 luglio 2010

Univesità di ACR!

http://www.youtube.com/watch?v=PU5AjKh5GyQ&feature=related

http://www.unidete.org/

Premio Internazionale Siciliano..

Carissimo Sergio MERZARIO sarà un piacere averti con noi unitamente alla tua Vice Presidente K. BOSCO! Un fraterno saluto P.Poidimani
Carissimo POIDIMANI, ti ringraziamo, putroppo siamo già impegnati .. e non siamo + in tempo per farci sostituire.. a Roma e a Sanremo. Vi auguriamo ogni bene per la buona riuscita della bella e prestigiosa manifestazione. Ricambiamo il fraterno saluto a Voi e ai Vostri famigliari.
x acr-onlus sergio dario merzario e ketti concetta bosco 0287392826 info@acraccademia.it  http://www.acraccademia.it/

Ciao bnt amica ..sognata!

Bona notte stellina La notte s'avvicina! Dolce m'è naufragare nei tuoi sogni... Tenerissimi! Aspettami...  sto arrivando.. dove...