martedì 18 giugno 2013

Ultimissime.. a cura di Acr-Onlus!

Un tenore Milanese compie 100 anni..
ora vive a Sanremo dove è Socio di Acr!


Oscar contro il Bullismo.. con Patricinio
.. richiesto al Comune di Milano..
www.acraccademia.it  

PATROCINI. PIÙ SEMPLICE PRESENTARE LE RICHIESTE AL COMUNE
Finita la sperimentazione, semplificate le procedure, meglio definite le iniziative meritevoli

Milano, 22 giugno 2013 – Sarà più semplice presentare le richieste di patrocinio al Comune. Lo ha deciso la Giunta di Palazzo Marino, che ha eliminato l’obbligo di esibire lo statuto per gli enti e le associazioni che hanno già presentato in passato la domanda di patrocinio all’Amministrazione comunale. Altra novità: non sarà più obbligatorio allegare alla documentazione il bilancio preventivo dell’iniziativa.

Finito il periodo di sperimentazione, iniziato il 1° gennaio 2012, la Giunta conferma le linee guida per i patrocini. Si ribadiscono così criteri e metodi precisi per la loro concessione, in netta discontinuità con le precedenti Amministrazioni, quando le assegnazioni venivano fatte senza regole chiare, trasparenti, oggettive e definite. Sono circa mille all’anno le proposte ricevute dal Comune.

“Proseguiamo sulla strada di una sempre maggior collaborazione tra ente pubblico e soggetti privati – ha dichiarato Chiara Bisconti, assessora allo Sport, Tempo Libero, Benessere e Qualità della Vita – e anche queste regole che ci siamo dati per i patrocini ne sono la prova. Cittadine e cittadini di Milano devono sapere che il patrocinio è un marchio di qualità. Quando su una iniziativa, un concerto, un avvenimento sportivo si vede il simbolo del Comune di Milano si è garantiti sulla qualità e sulle finalità dell’evento”.

Il patrocinio comunale è concesso alle iniziative che apportino un significativo e prestigioso contributo scientifico, culturale e informativo alla città, nell’ambito e a vantaggio della crescita e della valorizzazione della comunità locale, della sua immagine e dei suoi prodotti. Le proposte devono dimostrare di possedere un’effettiva rilevanza comunale, con particolare riferimento a storia, tradizione e abitudini della comunità, oppure supportare le azioni e le relazioni nazionali e internazionali di interesse del Comune.

Il patrocinio comunale non comporta alcun onere finanziario a carico del bilancio comunale e di questo deve essere fatta menzione nel provvedimento di concessione.

La sperimentazione di un anno ha permesso di meglio identificare i soggetti meritevoli di patrocinio e di individuare le linee di miglioramento; sono ammesse anche iniziative lucrative proposte da soggetti commerciali, purché prevedano iniziative di beneficenza o interventi a favore della città.





.. comunicazione.ufficiostampa@comune.milano.it  

Nessun commento:

B.pioggia e b.mercoledì con b.lav e b.app.