MISSIONE di Acr-Crv https://www.facebook.com/rio.merzario www.acraccademia.it/novit%C3%A0%201%20Poesia%20il%20baggese.html http://www.foodfilmfestival.info/ “CRV-ACR -Onlus.. di fatto.. che svolge un’attività socio -culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo - "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Storia del Concorso di poesia-arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, (Rio), Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "il BAGGESE". Acr, (Repo) e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale "NO e STOP al BULLISMO" con il contributo di Sergio Dario Merzario, http://www.odg.mi.it ; Ketti Concetta Bosco, le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!” Collegamenti clicca quì il BAGGESE-Milanese-Sanremese-Civennese Bellagino: Leggi e diffondi. ciao www.acraccademia.it/novit%C3%A0%201%20Poesia%20il%20baggese.html da www.acraccademia.it

Acr il milanese-baggese www.youtube.com/watch? 3402707829 -Rio 3394523017 -Ketti 0287392826-ufficio-Sede WWW.ACRACCADEMIA.IT -Milano-Sanremo-Como


giovedì 9 ottobre 2014

sagra di baggio 2014


http://ilmilanese-ilbaggese.blogspot.it/

2 commenti:

Anonimo ha detto...

http://ilmilanese-ilbaggese.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

Università, editoria, conoscenza, volumi specialistici



In relazione al suo ultimo volume, “Frege on Thinking and Its Epistemic Significance”, scritto con la collega americana Pieranna Garavaso, la filosofia Nicla Vassallo ha deciso di tenere una “mini” lectio giovedì 16 ottobre (ore 13-15, ex Dipartimento di Filosofia, Genova), lectio che tenderà a rispondere concisamente, senza retorica, con qualche provocazione, ad alcune domane cruciali.

Perché in un’università disastrata, burocratizzata sotto-finanziata, in cui raramente al lavoro serio viene attribuito merito, non solo economico, c’è ancora chi dedica anni a ragionare per e a scrivere un volume in inglese, specialistico, innovativo?

Quale considerazione l’università italiana attribuisce davvero al tal volume, o a volumi simili?

Perché “Frege on Thinking and Its Epistemic Significance” viene richiesto e pubblicato, dopo aver superato diversi rigorosi test e referaggi, da Rowman & Littlefield, casa editrice statunitense e internazionale, volume giudicato bene e prontamente, con tutto il doveroso understatement inglese, da filosofi del calibro di Donald Gilles e Mark Textor?

Perché il costo di “Frege on Thinking and Its Epistemic Significance” pare eccessivo, e perché, per favorire studenti e intellettuali, si applica ora ad esso un prezzo ridotto?

E da noi cosa accade e cosa accadrà? Avrà ancora un qualche diritto di “sopravvivenza” la conoscenza specialistica, rispetto all’hobbysmo populista?

(si veda il pdf da richiedere a info@acraccademia.it ..)